Lo sapevi che gli squali non hanno ossa?

L’avreste mai detto? Gli squali, a differenza della maggior parte degli altri animali marini o terrestri, sono rigorosamente privi di ossa. Il suo scheletro non è dotato di tessuto osseo calcificato, bensì invece di cartilagine pura, ovvero una sostanza molto dura e resistente che è costituita da proteine e carboidrati complessi, che viene resa ancor più resistente da fibre a forma di bastoncello.

Per chi non lo sapesse, lo squalo appartiene alla classe degli Elasmobranchi: il nome di questa classe deriva proprio dalla parola greca elastico. Il suo corpo, per chi non l’avesse notato, sembra quasi essere elastico mentre si muove. Grazie alla cartilagine, lo squalo riesce a galleggiare e muoversi molto meglio rispetto agli altri pesci, appunto con molta più elasticità.

L’unico svantaggio che deriva dall’assenza di strutture ossee è che lo squalo rischia la morte quotidianamente: può morire a causa di una focena, che è un piccolo cetaceo che di solito è sua fonte di cibo, nel corso di un combattimento ravvicinato. In poche parole, se questo mammifero lo inizia a prendere a testate, lo squalo potrebbe morire già dopo aver ricevuto pochi colpi, dato che i suoi organi non sono protetti.

La cartilagine rende lo squalo anche molto leggero: le strutture cartilaginee dalle quali è costituito rappresentano solo il 6-8% del suo peso. Non avendo uno scheletro calcificato, lo squalo non ha neanche una colonna vertebrale uguale a quella degli altri pesci: la sua è ovviamente cartilaginea.

Lascia il tuo commento!

Potrebbe Interessarti Anche

image

Ecco la Ferrari completamente in velluto

Avete mai visto una Ferrari completamente rivestita Leggi Tutto
image

La scala mobile più corta del mondo

Riconosciuta dal Guinness dei Primati, in Giappone Leggi Tutto
  • 1
  • 2